Regresso e surroga INAIL: risarcimento delle prestazioni erogate a seguito di infortunio o di malattia professionale

L’INAIL ha il potere di chiedere il risarcimento delle prestazioni erogate, nei casi di infortunio o di malattia professionale, quando nelle cause che hanno determinato l’evento, sia accertata una responsabilità di uno più soggetti.

Regresso e surroga INAIL: risarcimento delle prestazioni erogate a seguito di infortunio o di malattia professionale


Posto che l’infortunio, o la malattia professionale, si deve verificare solo per eventi casuali e di forza maggiore riconducibili al lavoro, la responsabilità si configura nel momento in cui un comportamento o una omissione alterino in senso negativo la normale casualità degli eventi.
La situazione tipica è quella delle norme in materia di sicurezza sul lavoro l’inosservanza delle quali, con certezza, altera in senso negativo le normali condizioni di lavoro aumentando la possibilità che si verifichi uno degli eventi tutelati dall’INAIL.
Le azioni di recupero delle prestazioni erogate, definite genericamente di “rivalsa”, sono:

  • il regresso (regolato dagli artt. 10 e 11 del T.U. INAIL);
  • la surroga (regolata dall’art. 1916 del Codice Civile).

Per continuare a leggere l’articolo clicca qui: 


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.