Aggiornamento attrezzature di lavoro scadenza 12 marzo 2018

formazione

Scade il 12 marzo 2018 il termine per l’aggiornamento di alcuni abilitati alla conduzione di particolari attrezzature di lavoro. I corsi per l’abilitazione all’uso delle attrezzature di lavoro sono in conformità all’Accordo Stato Regioni del 22/02/2012, con il quale sono state individuate le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori nonché le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di validità della formazione.
Le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori in base all’Accordo del 22/2/2012 sono le:

[…] per la lettura completa dell’articolo seguire il link qui sotto

via Aggiornamento attrezzature di lavoro scadenza 12 marzo 2018 – Portale Consulenti

Annunci

Gli indumenti di lavoro per garantire la sicurezza dei lavoratori

Indumenti da lavoro per garantire la sicurezza dei lavoratori: chi li fornisce? Quale la normativa di riferimento?

indumenti da lavoro

Nonostante l’impegno alla sicurezza sul lavoro intrapreso da molte aziende, purtroppo il numero di incidenti che si verificano ogni anno sono ancora troppi. Una volta valutati i rischi e compilato il DVR (Documento di valutazione dei rischi) è il datore di lavoro che deve fornire ai lavoratori delle attrezzature tali da ridurne il rischio specifico. In particolare devono essere valutati i rischi correlati a:
– rumore;
– stress-lavoro correlato;
– sostanze chimiche;
– vibrazioni;
– campi elettromagnetici – radiazioni ottiche.

[…] per proseguire nella lettura seguire il link qui sotto

via Gli indumenti di lavoro per garantire la sicurezza dei lavoratori

Sicurezza sul lavoro, omessa adozione misure generali sempre contestabile

È sufficiente l’omessa adozione delle misure di sicurezza ex articolo 2087 Codice civile per far ricadere la responsabilità per morte o l’infortunio del lavoratore in capo al datore di lavoro.

È quanto confermato dalla Corte di Cassazione con sentenza 31 gennaio 2018, n. 4560, la quale ha ricordato che la responsabilità del datore di lavoro per l’evento dannoso si estende all’omessa adozione di quelle misure che l’imprenditore è tenuto ad adottare e che sono necessarie a tutelare l’integrità psicofisica dei lavoratori secondo quanto dispone l’articolo 2087 Codice civile, non essendo necessaria la violazione di specifiche norme prevenzionistiche.

Nel caso in esame la responsabilità degli imputati piemontesi risiede nella mancata dotazione dei lavoratori di misure di protezione contro le polveri di amianto: impianti di aspirazione, mascherine di protezione, formazione dei lavoratori sui rischi dell’esposizione all’amianto, di cui già all’epoca dell’accadimento dei fatti era nota la correlazione tra l’esposizione a tale sostanza e l’insorgenza di oncopatie.

documenti di riferimento
Area Normativa / Disposizioni trasversali/Aua / Normativa Vigente
Regio decreto 16 marzo 1942, n. 262
Codice civile – Stralcio – Norme attinenti alla normativa ambientale ed alla sicurezza sul lavoro

Area Normativa / Sicurezza sul lavoro / Giurisprudenza
Sentenza Corte di Cassazione 31 gennaio 2018, n. 4560
Sicurezza sul lavoro – Esposizione ad amianto – Morte lavoratore – Responsabilità del datore di lavoro – Omessa adozione misure di sicurezza generali ex articolo 2087 del Codice civile – Sussistenza

Adempimenti Ambientali – Sicurezza sul lavoro
Lo strumento dell’Osservatorio di normativa ambientale che guida all’adempimento degli obblighi previsti dalle norme

Articolo di  Maria Letizia Signorini da www.reteambiente.it

via Sicurezza sul lavoro, omessa adozione misure generali sempre contestabile > ReteAmbiente

Infortunio sul lavoro Inail 2018: denuncia, retribuzione e pagamento

Infortunio INAIL 2018 sul lavoro chi paga e cosa copre incidente in itinere e danno biologico retribuzione durata denuncia online certificato visite fiscali

Infortunio sul lavoro Inail 2018: denuncia, retribuzione e pagamento

Infortunio sul lavoro INAIL 2018 è un incidente che avviene in occasione dell’attività lavorativa che va ben oltre il concetto di durante l’orario di lavoro o sul posto di lavoro, in quanto in esso vengono ricomprese tutte quelle situazioni anche ambientali, nelle quali il lavoratore può essere a rischio di incidenti e quindi di infortunio

[…] PER LEGGERE TUTTO L’ARTICOLO SEGUI IL LINK QUI SOTTO

via Infortunio sul lavoro Inail 2018: denuncia, retribuzione e pagamento

Lavoro, accordo storico in Germania: 28 ore a settimana

Intesa-pilota tra sindacati e aziende nella regione del Baden-Wuerttenberg: aumento in busta paga del 4,3% e diritto ad accorciare la settimana lavorativa per un periodo massimo di due anniLavoro, accordo storico in Germania: 28 ore a settimana

Una settimana da 28 ore di lavoro per chi deve assistere parenti e bambini e un aumento in busta paga del 4,3%. Canta vittoria il sindacato tedesco dei metalmeccanici Ig Metall per la vertenza che si è conclusa a Stoccarda. La sigla, che raccoglie i lavoratori del comparto metallurgico ed elettrico – 3,9 milioni a livello federale -, è riuscita ad imporsi, in un accordo-pilota valido per ora solo per il Land del Baden-Wuerttenberg, portando a casa non solo un aumento salariale del 4,3% a partire da aprile, ma anche il diritto di accorciare la settimana lavorativa per un periodo massimo di due anni.

[…] per leggere tutto l’articolo segui il link qui sotto 

via Lavoro, accordo storico in Germania: 28 ore a settimana – Tgcom24

Servizi igienico assistenziali nei luoghi di lavoro: acqua, gabinetti, lavabi e docce

Vediamo quali sono le caratteristiche che devono avere i servizi igienico assistenziali per essere idonei all’utilizzo negli ambienti di lavoro

In questo articolo parliamo di alcuni dei requisiti che i luoghi di lavoro, secondo il D.Lgs. n. 81/2008 – ma non solo, come vedremo – devono possedere per rispondere ai dettami della normativa prevenzionistica, in particolare vogliamo occuparci dei servizi igienico assistenziali. Il Testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro prevede che l’onore di mettere a disposizione dei lavoratori servizi igienico assistenziali sia ovviamente a carico del datore di lavoro. Ma con quali criteri? Vediamo cosa prevede il legislatore per acqua, gabinetti, lavabi e docce.

[…]

via Servizi igienico assistenziali nei luoghi di lavoro: acqua, gabinetti, lavabi e docce | Ingegneri.info

Prevenzione incendi parchi avventura, regola tecnica, Uni, quesito VVF

SCRITTO DA  IL

ROMA – Parchi avventura e sicurezza antincendio. È stato pubblicato dai Vigili del Fuoco un nuovo quesito datato 18 gennaio 2018 in merito all’applicazione degli obblighi del Dpr 151/2011 sui parchi avventura, sull’inquadramento ai fini della prevenzione antincendio della gestione e della realizzazione di tali attività.

[…]

via Quesito Vigili del Fuoco sicurezza antincendio parchi avventura

COSA É LA ISO 45001

di Giancarlo Restivo

La ISO 45001 è la futura sostituzione di OHSAS 18001 e diventerà lo standard mondiale internazionale ISO per i sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (OHSMS).

Via: http://www.giancarlorestivo.it/consulenze/96-che-cos-e-la-iso-45001.html

Copriscarpa riutilizzabile a mani libere

via Shoe Cover | Hands free | Step in Sock

La casa prefabbricata che si assembla in 6 ore

via Formazione Sicurezza 81.08 – Home